Adesioni importanti alla lettera di Rete Terra per dire ‘no’ a trasformare in aree logistico-industriali i terreni di Agognate

NOVARA, 4 NOV – Continua la raccolta di firme promossa da Rete Terra per chiedere al sindaco di Novara di non trasformare un milione di metri quadrati di terreno agricolo in aree logistico-industriali ad Agognate.
Le firme raccolte a oggi sono 1.761 e, a detta degli organizzatori, continuano a crescere le adesioni.
A sottoscrivere la lettera all’Amministrazione comunale anche importanti personalità nazionali e cittadine.
Oltre a Luca Mercalli, consulente della Comunità Europea, hanno firmato Domenico Finiguerra, co-fondatore della Rete nazionale “Stop al consumo di terreno” e del Forum Nazionale “Salviamo il Paesaggio”, il deputato Giorgio Airaudo, Paolo Allegra, già deputato, Gian Paolo Andrissi, consigliere regionale, Cesare Bermani, storico del movimento operaio italiano, Eugenio Bonzanini, capo Delegazione del Fondo Ambientale Italiano (Fai) della provincia di Novara, Giuseppina Cioffi già professoressa all’Università degli Studi di Milano Bicocca, Davide Crippa, deputato, Silvana Ferrara, già assessora all’agricoltura ed ai parchi dell’Amministrazione Provinciale di Novara, Carlo Martelli, senatore, Daniela Mortarotti, coordinatrice di Sinistra Ecologia Libertà della provincia di Novara e Armando Riviera, già sindaco di Novara.

mo.c.

Condividi questo articolo