“Mettiamo in Ordine le idee…”, al via il nuovo ciclo di incontri

NOVARA, 15 MAR – È stato presentato questa mattina in Municipio il programma dell’edizione 2016 di “Mettiamo in Ordine le Idee”, il ciclo di incontri promosso dall’Ordine dei Medicie degli odontoiatri della provincia di Novara con il Patrocinio del Comune.
L’assessore alla cultura Paola Turchelli ha ricordato come “questo tipo di iniziative si coniuga bene con ciò che avviene nella nostra città: il pubblico desidera sempre più sapere e confrontarsi e apprezza i progetti culturali di qualità. Il tema scelto dall’Ordine per questo terzo anno, la “creatività”, è particolarmente interessante”.
La rassegna «si è caratterizzata come un appuntamento irrinunciabile nel panorama culturale novarese» come spiega il presidente dell’Ordine, il dottor Federico D’Andrea.
La risposta avuta dai novaresi, con un auditorium del “Cantelli” sempre affollato e, soprattutto, i giudizi molto positivi e l’invito a proseguire con la rassegna, hanno portato gli organizzatori ad “alzare l’asticella” del loro impegno e a “sfidare” quanti si sono affezionati a “Mettiamo in Ordine le idee…”: infatti, il programma 2016 ha adottato la parola-chiave “creatività” che sarà declinata in più ambiti, spesso con personaggi di grande valore culturale ma forse un po’ meno noti dei relatori delle due precedenti edizioni.
«Vogliamo credere che i novaresi sappiano raccogliere la sfida e apprezzare nuovi modi per affrontare l’argomento prescelto – continua D’Andrea – La presenza con noi di compositori, di musicisti, di filosofi, di scienziati neuroeconomisti ed esperti di linguaggio mira ad aiutarci a riconoscere ancora una volta la bellezza del vivere: forse il benessere della società non può più essere valutato da un arido e impalpabile PIL (Prodotto interno lordo), ma finalmente da una più ironica e oggettiva FIL (Felicità interna lorda)».
«Quando abbiamo pensato a questo progetto, unico Ordine dei medici in Italia – afferma ancora D’Andrea – intendevamo diventare attori nel panorama culturale novarese, aprendo l’Ordine alla cittadinanza. Tre edizioni dopo possiamo dire di aver dato il nostro contributo all’evidente bisogno di cultura, di confronto, di idee che aveva il territorio».
Il primo incontro, in programma alle ore 21 di venerdì 18 marzo, all’auditorium “Cantelli”, vedrà protagonista il duo Barbara Casini-Roberto Taufic. Musicista, cantante e compositrice, Barbara Casini è ritenuta la più grande conoscitrice italiana della cultura e della musica popolare brasiliana: affronterà il tema della creatività dal punto di vista artistico e poi darà un saggio accompagnata dal chitarrista brasiliano Roberto Taufic, geniale esecutore e compositore.
Il secondo appuntamento è per il 1° aprile, con il professor Massimo Donà,  professore ordinario di Filosofia Teoretica presso l’Università San Raffaele di Milano e stretto collaboratore di Massimo Cacciari. Ma è anche musicista jazz di grande sensibilità: ha avuto la fortuna di suonare in jam con mostri sacri quali Dizzy Gillespie, Dexter Gordon.
A grande richiesta, dopo il successo ottenuto nella serata dello scorso anno, ritorna per il terzo incontro il professor Matteo Motterlini, il 20 maggio. Filosofo, neuroeconomicista, è noto per i suoi lavori in ambito epistemologico sulla razionalità della scienza e il metodo scientifico e per le sue ricerche in ambito psicoeconomico su processi decisionali, emozioni e razionalità umana.
Concluderà il ciclo d’incontri il linguista e neurosceinziato Andrea Moro (17 giugno); professore ordinario presso la Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia ed esperto della teoria della sintassi delle lingue umane e dei fondamenti neurobiologici del linguaggio.
v.s.

Condividi questo articolo